Lavanderie Wet-Cleaning

Nato negli anni 90 negli Stati uniti d'America, il Wet Cleaning sfrutta le potenzialità e la delicatezza del lavaggio in acqua utilizzando dei detersivi appositamente studiati e abbinati a delle macchine computerizzate sulle quali sono stati installati specifici programmi di lavaggio e di asciugatura.

Gli ottimi risultati hanno permesso di consigliare tale sistema anche nelle abituali lavanderie lavasecco. Il wet cleaning infatti si differenzia dal tradizionale lavaggio in acqua perché permette di lavare tutti i tessuti anche quelli che in precedenza potevano essere solo lavati a secco.

I vantaggi più evidenti di questo lavaggio sono: Capi con gradevole profumo di fresco; Sistema anallergico per chi patisce gli agenti chimici; Assenza di residui di solventi sui capi; Trattamento delicato sui capi, facendosi che durino di più nel tempo; maggiore rispetto dell'ambiente evitando scarichi inquinanti.

In conclusione tenendo conto che l'industria tessile realizza sempre più nuovi indumenti con tessuti altamente sintetici, fibre resistenti all'acqua e facile da trattare, facendo calare di conseguenza la presenza media di indumenti da lavare a secco, e che, con l’uso di detergenti biodegradabili, l'acqua viene sempre più spesso preferita rispetto ai solventi per l'impatto sull'ambiente, il sistema Wet Cleaning è destinato a diventare l’unico metodo di lavaggio dei capi nel futuro.